La Voluntary Disclosure e il rientro dei capitali

Baldassarre Santamaria
Presentazione

La normativa, definitivamente approvata, sulla "collaborazione volontaria" (Voluntary Disclosure) per l’emersione e il rientro di capitali detenuti all’estero consente all’Italia di allinearsi alle raccomandazioni dell’Ocse e di unirsi agli altri Stati che si sono già mossi in questa direzione. Tale normativa è un esempio tipico di come un piccolo nucleo di norme fiscali possa essere rappresentativo di un "mondo" estremamente variegato e composito che comprende sia soggetti che hanno volontariamente scelto la strada della evasione fiscale sia persone che si ritrovano in situazioni sanzionabili solo per mera negligenza.

Anche in Italia, dunque, il legislatore ha consentito il rientro nella legalità dei capitali irregolarmente trasferiti o detenuti all’estero e la sanatoria di violazioni commesse in Italia, senza seguire i meccanismi eccessivamente favorevoli dei condoni. Rispetto al vecchio modello dello "scudo fiscale" è stata inoltre introdotta la rilevante novità della caduta di ogni forma di anonimato, strettamente collegata al venir meno del segreto bancario in campo internazionale, ed è affermata la necessità di costi non irrisori delle operazioni di regolarizzazione, a fronte di "sconti" esclusivamente sanzionatori.

Il volume, che tiene conto delle più recenti novità in ordine agli effetti premiali sulle sanzioni sia penali che amministrative e alla riscrittura del reato di autoriciclaggio, rappresenta una notevole opera di approfondimento e di coordinamento della normativa sulla Voluntary Disclosure con l’apparato ordinamentale preesistente e fornisce a studiosi e operatori un indispensabile orientamento per districarsi tra obblighi dichiarativi, sanzioni applicabili, opportunità offerte dalla nuova normativa e rischi di accertamento per chi non dovesse avvalersene.



Copyright Bancaria Editrice 2014 – ISBN: 978-88-449-1033-4

Indice

Prefazione
Laura Zaccaria
 
1. Quadro RW: nuovi obblighi relativi al monitoraggio fiscale-valutario

1.1 Generalità
1.2 I soggetti tenuti alla compilazione del quadro RW e i soggetti esonerati: rileva la titolarità “effettiva"
1.2.1 Ipotesi di detenzione di attività estere per il tramite di società
1.2.2 Ipotesi di detenzione di attività estere per il tramite di entità giuridiche, diverse dalle società, quali le fondazioni, e di istituti giuridici quali i trust
1.3 Gli investimenti e le attività finanziarie estere
1.4 Nuove modifiche al sistema sanzionatorio amministrativo

2. I soggetti interessati

2.1 Generalità
2.2 La residenza delle persone fisiche
2.3 La residenza delle società semplici e associazioni equiparate
2.4 La residenza degli enti non commerciali
2.5 La residenza dei trust
2.6 I soggetti passivi Ires

3. Gli effetti premiali

3.1 Generalità
3.1.1 La collaborazione volontaria
3.1.2 Effetti sulle sanzioni penali
3.1.3 Effetti sulle sanzioni amministrative
3.2 Sanzioni amministrative sul monitoraggio
3.3 Sanzioni amministrative per violazioni dichiarative
3.4 Esclusione della punibilità per reati dichiarativi e per omesso versamento delle ritenute certificate e di Iva
3.4.1 Dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale del reato
d) La condotta e il momento consumativo del reato
e) Rapporti con altri reati
f) L’elemento psicologico
3.4.2 La dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale del reato
d) La condotta e il momento di consumazione del reato
e) L’elemento psicologico
f) Rapporti con gli altri reati
3.4.3 La dichiarazione infedele
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale del reato
d) La condotta e il momento consumativo del reato
e) L’elemento psicologico
3.4.4 L’omessa dichiarazione
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale del reato
d) La condotta e il momento consumativo del reato
e) L’elemento psicologico
3.4.5 L’omesso versamento di ritenute certificate
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale del reato
d) La condotta e il momento consumativo del reato
e) L’elemento psicologico
3.4.6 L’omesso versamento di Iva
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale del reato
d) La condotta e il momento consumativo del reato
3.5 Punibilità piena per l’emissione di fatture false e altri reati tributari
3.5.1 Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale
d) La condotta e il momento consumativo del reato
e) L’elemento psicologico
f) Il concorso di persone
3.5.2 Occultamento o distruzione di documenti contabili
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale del reato
d) La condotta e il momento consumativo del reato
e) L’elemento psicologico
3.5.3 L’indebita compensazione
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) L’oggetto materiale del reato
d) La condotta e il momento consumativo del reato
e) L’elemento psicologico
3.5.4 Sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte
a) Il reato
b) I soggetti attivi
c) La condotta e il momento consumativo del reato
d) L’elemento psicologico
e) La soglia di punibilità
3.6 Esclusione della punibilità per riciclaggio e autoriciclaggio

4. Procedimento di collaborazione volontaria

4.1 Generalità
4.2 I soggetti abilitati a presentare richiesta
4.3 Perfezionamento della procedura

5. Gli atti di accertamento

5.1 L’avviso di accertamento nelle imposte sui redditi e nell’Iva
5.2 Accertamento analitico e accertamento d’ufficio
5.2.1 Accertamento analitico
5.2.2 Accertamento d’ufficio
5.3 Accertamento modificativo e integrativo, accertamento parziale
5.3.1 Accertamento modificativo o integrativo
5.3.2 Accertamento parziale
5.4 Accertamento sintetico
5.5 Accertamento induttivo
5.6 Accertamento presuntivo
5.7 Studi di settore
5.7.1 Gli studi di settore
5.7.2 Presunzioni da studi di settore
5.8 Accertamento per adesione

Appendice

Disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all’estero nonché per il potenziamento della lotta all’evasione fiscale.
Disposizioni in materia di autoriciclaggio
D.l. 28 giugno 1990, n. 167, convertito con modifiche in L. 4 agosto 1990, n. 227 - Monitoraggio fiscale 130
D.p.r. 29 settembre 1973, n. 600 - Accertamento delle imposte sui redditi, Titolo IV, Accertamento e controlli (da art. 31 a art. 44)
D.p.r. 26 ottobre 1972, n. 633 - Imposta sul valore aggiunto, Titolo IV, Accertamento e riscossione (da art. 51 ad art. 66 bis)
Circolare Agenzia delle Entrate del 6 agosto 2014, n. 25/E - Prevenzione e contrasto dell’evasione - Anno 2014 - Indirizzi operativi
IRS: Summary of FACTA Reporting of U.S. Tax Payers (21 ottobre 2014)
OECD: Global Forum on Transparency and Exchange of Information for Tax Purposes (28 e 29 ottobre 2014)
Bancaria Editrice
ABIServizi S.p.A.
Via delle Botteghe Oscure, 4 - 00186 Roma
P.Iva 00988761003
ABICloud: ISSN 2499-4340